Recensione Cetus3D MKII, stampante 3D da scrivania!

Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire una stampante 3D molto interessante, prodotta dall’azienda cinese Tiertime.

La stampante in questione è la Cetus3D MKII, una piccola stampante 3D abbastanza economica, Plug&Play, minimalistica, ma con una qualità di stampa eccezionale!

La Cetus è in vendita sullo shop del loro sito in due versioni, Normale ed Extended (dimensioni di stampa maggiorate), rispettivamente a 399$ e 499$.

Colgo subito l’occasione per ringraziare Tiertime, che mi ha spedito una Cetus3D MKII in tempi record, soltanto 4 giorni dal magazzino UK.

Passiamo ad alcune caratteristiche tecniche:

Volume di stampa 180(W)x180(H)x180(D) mm 7” x 7” x 7”
Nozzle in dotazione Ottone: 0.2mm/0.4mm/0.6mm
Sistema di movimento Guide lineari in acciaio con pattini a ricircolo di sfere
Risoluzione Layer 0.05/0.07/0.10/0.15/0.20/0.25/0.30/0.35 mm
Piano di stampa Piano di stampa in alluminio rivestito
Materiali compatibili PLA, TPU, PETG, PLA Modificati
Software Cetus3D Studio
Formati supportati Formati 3D: UP3, UPS, STL, OBJ, 3MF, PLY, OFF, 3DS, GCODE
Formati 2D: JPG, PNG, BMP, DIB
Connessione USB, WIFI
Software di terze parti Simplify 3D, Cura, Slic3r
Alimentazione 110-240VAC, 50-60Hz, 90W
Peso 3.2KG/5.7LB
Dimensioni 270mm x 360mm x 270mm 10.5” x 10.75” x 10.5”

Il kit di montaggio è veramente semplice ed intuitivo, il manuale è multilingua e, all’interno della confezione, vi sono tutti gli strumenti necessari (Chiavi a brugola, chiave per il nozzle ecc.).

Vi sono anche molti accessori, come i Nozzle di 3 misure, 0.2-0.4-0.6 mm, le pinze, la spatola, un supporto per le bobine e qualche sample di filamento PLA marchiato UP.

Il montaggio richiede 10/15 minuti, terminato il quale siamo quasi pronti per stampare. (Vi consiglio di stringere bene tutte le viti)

Per prima cosa dovremo eseguire la calibrazione del piatto, anch’essa molto semplice grazie al software Cetus3D, vi lascio sotto un breve video che spiega come eseguire la calibrazione:

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=A6OFBnd8LAU[/embedyt]

Una volta finita la calibrazione siamo davvero pronti per stampare, colleghiamo la stampante tramite USB o tramite WIFI, inseriamo il filamento all’interno del tubicino in PTFE, importiamo il modello 3D nel software e clicchiamo su “Print“, niente di più semplice!

Come primo test ho stampato un busto romano preso da Thingiverse, il risultato è stato veramente ottimo, stampa priva di errori, niente oozing, e layer quasi invisibili.

Ho eseguito altri test con il nozzle da 0.4mm senza riscontrare problemi, ecco alcune foto:

Ho voluto provare anche il nozzle da 0.2mm per stampe piccole, ma, utilizzando il software Cetus3D mi è risultato quasi impossibile stampare, l’ingranaggio dell’estrusore saltella, poichè l’ugello non riesce ad estrudere tutto il materiale spinto dal motore.

Avrei voluto ridurre la velocità di estrusione, ma purtroppo con il software proprietario le modifiche apportabili sono minime.

I supporti sono però eccezionali con il software Cetus3D, ecco una stampa in PLA Layer by ZCory con moltissimi supporti, prima e dopo la rimozione:

Ho testato questa stampante anche con una stampa molto complessa, ricca di supporti e superfici irregolari, utilizzando il PLA Basic Bianco by 3DMYD.

Il risultato è stato incredibile, i supporti sono venuti via benissimo, la stampa è molto lucida e priva di errori.

P.S: Sto elaborando un profilo per Simplify3D per questa piccola stampante 3D!

Nonostante la struttura molto semplice e minimale, la stampante risulta molto solida, grazie anche alle guide lineari che le conferiscono grande stabilità nei movimenti.

In conclusione, reputo questa stampante un ottimo acquisto sotto i 400€, molto affidabile, semplicissima da utilizzare e stampa davvero bene se consideriamo il rapporto qualità prezzo!

Vi invito a restare aggiornati sui miei social,  nei prossimi giorni ci saranno molte news e coupon per tutti!