Recensione stampante 3D Artillery Sidewinder-X1

Recensione stampante 3D Artillery Sidewinder-X1

Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire una stampante 3D di fascia media-alta con un prezzo decisamente contenuto.

Parliamo infatti della Artillery Sidewinder-X1, una stampante 3D prodotta dall’azienda cinese Artillery e vendute al prezzo di circa 400/500€.

Ecco alcune specifiche tecniche della macchina:
Telaio: realizzato in alluminio
Risoluzione massima del layer: 0,1 mm.
Diametro del filamento: 1,75 mm.
Diametro ugello: 0,4 mm.
Tipo di estrusore: estrusore Titan (azionamento diretto).
Temperatura massima del piatto riscaldato: 130 °C.
Alimentazione: 110V – 240V, 600W max (con il letto riscaldato acceso)
Connettività: USB, scheda TF, chiavetta USB.
Scheda di controllo: MKS Gen L
Massima velocità di stampa: 150 mm/s.
Volume massimo di stampa: 300 x 300 x 400 mm.
Dimensioni della macchina:
550 x 405 x 640 mm (lunghezza x larghezza x altezza).
550 x 405 x 870 mm (lunghezza x larghezza x altezza) (con supporto per bobina).
Peso della macchina: 14 kg.

La stampante si presenta subito molto solida, grazie alla base completamente chiusa che fornisce alla X1 una grande stabilità.

Sono molteplici le caratteristiche che rendono un ottimo prodotto questa stampante, ve ne elencherò alcune:

Innanzitutto la presenza di uno schermo touchscreen a colori che rende davvero semplice il controllo della stampante, poi vi è il sensore di fine filamento, un ottimo alleato soprattutto in stampe lunghe, un cablaggio fatto a regola d’arte, con tutti cavi “flat” e ben ancorati ed infine il supporto per schede SD e chiavette USB.

Anche il blocco estrusore merita una menzione tutta sua, infatti, tutto il sistema di estrusione è davvero ben realizzato, partendo dallo spingifilo, che essendo di tipologia “direct” consente di stampare in tutta sicurezza anche filamenti flessibili come TPU e TPE.

Il piatto forse è l’unica nota dolente della Sidewinder X-1, infatti, nonostante sia ben realizzato non si surriscalda in modo omogeneo lasciando alcune parti di esso più fredde e di conseguenza compromettono il risultato finale.
Tuttavia la calibrazione di esso è molto semplice e il vetro è planare al punto giusto.

Altro fiore all’occhiello della macchina è la sua silenziosità, infatti, grazie alla scheda MKS GEN L e ai driver dei motori, l’unico suono che sentirete sarà quello prodotto dalle ventole di raffreddamento.

All’interno della scatola, insieme alla macchina, troverete:

Di seguito alcune stampe da me realizzate su questa stampante 3D:

Prototipo realizzato in PLA, layer 0.24mm
Laccetti salva-orecchie disponibili su https://makerhousemedical.it/

In conclusione posso dire che, per questa fascia di prezzo è sicuramente una delle migliori stampanti sul mercato, affidabilissima, stabile, precisa, silenziosa e versatile, insomma tutto quello che deve avere una stampante 3D per entrare di fatto nella fascia medio-alta.

Ho utilizzato questa stampante per circa due mesi ininterrottamente, giorno e notte per produrre laccetti salva-orecchie e visiere protettive, e non ho mai avuto problemi di stampa, veramente una macchina affidabile!

Ve la consiglio vivamente, decisamente migliore delle ormai viste e riviste CR10s, vi lascio un link per acquistarla a sconto su Banggood, oppure su Amazon.it.

Acquista la stampante su Banggood a 361.00€! ACQUISTA ORA

Acquista la stampante su Aliexpress a 411.00€! ACQUISTA ORA

Acquista la stampante su Amazon a 499.00€! ACQUISTA ORA

Ringrazio Artillery per avermi permesso di testare questa stampante, a presto con una nuova recensione!

Alessio Bigini

Articoli correlati

Read also x